07 Settembre 2014

Nyck de Vries festeggia il titolo al Mugello centrando anche la vittoria in Gara 2 ma lotta ancora aperta per il secondo posto

<it></it><fr></fr><es></es><de></de><pt></pt><ru></ru><ch></ch><en></en>

Non poteva concludersi in modo migliore per Nyck de Vries, il weekend del Mugello. Dopo avere matematicamente conquistato il titolo della Formula Renault 2.0 ALPS 2014, grazie alla vittoria ottenuta sabato in Gara 1, il pilota del team Koiranen GP ha concesso il “bis” partendo nuovamente dalla pole e rimanendo al comando per tutti i 12 giri completati.

Ottavo successo della stagione per “l’olandese volante”, sui saliscendi toscani praticamente imprendibile. Anche se, per una volta di più, a mettersi in evidenza è stato anche il monegasco Charles Leclerc (Fortec Motorsports), più veloce nelle libere del venerdì e due volte secondo. Bene anche il giovane portacolori della JD Motorsport, Matevos Isaakyan, per la settima volta quest’anno sul podio e sempre terzo in campionato. Un risultato che lascia aperti i giochi per il secondo posto nella classifica, che adesso vede Leclerc in vantaggio sul russo di sole 19 lunghezze, con un bottino massimo di 50 punti in palio nell’ultimo round di Jerez, in programma il primo fine settimana di ottobre.
Ancora tra i protagonisti Bruno Bonifacio, al suo rientro come “wild card” con la Prema e quarto alla bandiera a scacchi davanti al suo compagno di squadra Dennis Olsen.

LA CRONACA. De Vries è regolare al pronti-via. L’olandese dalla pole si conferma davanti a tutti, mentre Leclerc (secondo) ha immediatamente il suo da fare controllando negli specchietti gli attacchi di Isaakyan. Ottimo avvio di Bonifacio, che nelle fasi iniziali supera il suo compagno di squadra Olsen e risale quinto. Subito fuori invece Korneev, coinvolto in un contatto con Kodric nelle retrovie. Con le prime cinque posizioni praticamente “congelate” sin dall’inizio, a risalire da settimo a sesto è invece Orudzhev, che riesce a mettere alle sue spalle Russell. Ad un minuto dal termine inizia a piovere e la direzione gara decide di esporre la bandiera rossa.

“La Formula Renault 2.0 ALPS fin dall’inizio ha dato la possibilità a tanti giovani di compiere un passo in avanti verso la F.1 e addirittura, nel caso di Daniil (Kvyat) di entrarne a fare parte. - ha commentato Nyck de Vries - Non nascondo che questo è il mio sogno, ma ho ancora tante gare davanti da dover vincere”. 

Prossimo appuntamento in Spagna, tra poco meno di un mese.

Gara 1 (top 5): 1. Nyck de Vries NDL (Koiranen GP) 16 giri, 28’28”931; 2. Charles Leclerc MC (Fortec Motorsports) 4”835; 3. Bruno Bonifacio BRA (Prema Powerteam) 5”462; 4. Pietro Fittipaldi BRA (MGR Motorsport) 12”323; 5. George Russell GBR (Koiranen GP) 12”747. 
Gara 2 (top 5): 1. Nyck de Vries NDL (Koiranen GP) 12 giri, 21’27”530; 2. Charles Leclerc MC (Fortec Motorsports) 4”809; 3. Matevos Isaakyan RUS (JD Motorsport) 5”724; 4. Bruno Bonifacio BRA (Prema Powerteam) 6”355; 5. Dennis Olsen NOR (Prema Powerteam) 6”904.

Il campionato (top 10): 1. Nyck de Vries 250; 2. Charles Leclerc 166; 3. Matevos Isaakyan 147; 4. George Russell 101; 5. Simon Gachet 68; 6. Alessio Rovera 65; 7. Dario Capitanio 54; 8. Luke Chudleigh 36; 9. Pietro Fittipaldi 35; 10. Akash Nandy 33.