09 Ottobre 2019

Clio Cup Italia 2019: l'ultimo "ciak" a Imola

<it></it>

Con il titolo aritmeticamente già assegnato a Felice Jelmini, la stagione 2019 della Clio Cup Italia giunge questo weekend (12 e 13 ottobre) alla resa dei conti finale. L’ultimo “ciak” a Imola, che incoronerà anche i campioni Junior e Gentlemen e il vincitore della Clio Cup Press League di Renault Italia. Sul circuito del Santerno, Jelmini ci arriverà dunque da leader. Il pilota del team Composit Motorsport ha fino ad ora ottenuto otto vittorie, eguagliando un primato che nell’era più recente appartiene anche allo spagnolo Oscar Nogues, che nel 2011 conquistò un pari numero di successi e che adesso il giovane lombardo (24 anni compiuti a maggio) cercherà di infrangere.

In terra d’Emilia l’attenzione sarà a rivolta anche a Filippo Distrutti, portacolori della NextOneMotorsport, intenzionato a difendere il vantaggio di 24 punti che al momento detiene nella classifica riservata ai più giovani nei confronti di Francesca Raffaele (Oregon Team), unica “lady” al via. Proprio a Imola, lo scorso maggio, Distrutti vi ottenne la sua prima affermazione. Da parte sua Francesca, 17 anni e alla sua prima stagione in auto, è stata protagonista di una escalation di risultati che è culminata con i due quinti piazzamenti assoluti messi a segno nel più recente round di Vallelunga. Altro confronto decisamente appassionante, sarà quello che assegnerà il titolo Gentlemen. Dopo la tappa capitolina, a conquistare lo scettro è stato “Due”, anch’egli in forze all’Oregon Team, sui saliscendi romani due volte sul podio assoluto. Con un totale di 50 punti ancora in palio, soltanto 13 lunghezze lo separano attualmente da Fabrizio Ongaretto (Composit Motorsport).

Tante saranno comunque a Imola le “variabili”, che potranno rendere quanto mai avvincente questo fine settimana all’insegna del marchio Renault. Cominciando dal rientro del team Essecorse che, dopo avere saltato proprio la trasferta di Vallelunga, schiererà due vetture: una affindandola al coriaceo Massimiliano Danetti e l’altra per Marco Parisini. Completeranno un parterre di primo piano la MC Motortecnica, con Lorenzo Vallarino e “Saetta McQueen”; quindi il team campione uscente Faro Racing, che punterà tutto sulle “wild card” Massimiliano Ciocca e Aldo Cesare Ponti. Gara (quasi) di casa inoltre per l’Exlplorer Motorsport, con il veloce romagnolo Giacomo Trebbi. Atteso al via anche Manuel Stefani.

“Ultima fermata” anche per la Clio Cup Press League, la serie di Renault Italia che si disputa nello stesso contesto della Clio Cup Italia e che proprio a Vallelunga, tre settimane fa, ha visto Lorenzo Baroni (Gazzetta Motori) balzare in testa alla classifica dopo aver colto un settimo piazzamento assoluto. Ma a Imola la parola passerà a Mario Cornicchia (MotorBox) e Alberto Sabbatini (Autosprint). Proprio quest’ultimo detiene un record personale: quello di essere stato il primo a disputare una gara della Clio Cup Press League, per di più a Imola, nel 2016.

Con i due turni di prove libere in programma questa volta venerdì, la giornata di sabato sarà interamente dedicata alle qualifiche, con le due consuete sessioni di 20 minuti ciascuna (a partire dalle ore 14.45) utili a stabilire l’ordine di partenza delle due gare. La prima di esse, da svolgersi sempre sulla durata di 25 minuti, prenderà il via domenica alle ore 8.45, con Gara 2 fissata per le ore 15.30, sempre con il “live streaming” raggiungibile da renaultsportitalia.it.



Il campionato dopo i primi 5 round (top 10): 1. Felice Jelmini (Composit Motorsport) 233; 2. Matteo Poloni (Essecorse) 120; 3. Filippo Distrutti (NextOneMotorsport) 117; 4. "Due" (Oregon Team) 106; 5. Fabrizio Ongaretto (Composit Motorsport) 94; 6. Fulvio Ferri (Faro Racing) 61; 7. Lorenzo Vallarino (MC Motortecnica) 57; 8. Massimiliano Danetti (Essecorse) 52; 9. Andrea Mosca (Faro Racing) 51; 10. Giacomo Trebbi (Explorer Motorsport) 37.