08 Febbraio 2019

La Clio Cup Italia torna a tingersi di rosa con la giovane Francesca Raffaele

<en></en><fr></fr><es></es><de></de><pt></pt><ru></ru><ch></ch><it></it>

Quest’anno nella Clio Cup Italia va di moda anche il rosa. Il primo nome dei piloti confermati per la stagione 2019 è infatti quello di una ragazza. Lei è Francesca Raffaele, ha solamente 16 anni e si appresta a fare il proprio debutto in auto.

Dopo un lungo apprendistato nei kart e alcuni test in monoposto, la giovane lombarda è pronta al “grande passo” e per questo suo primo anno nel combattuto monomarca riservato alle berline Renault RS 1.6 turbo legherà il proprio nome a quello dell’Oregon Team. Un impegno che la formazione guidata da Jerry Canevisio e Piergiorgio Testa affronterà con il massimo entusiasmo.

Proprio all’inizio di questa settimana, Francesca ha avuto l’opportunità di prendere confidenza con la vettura completando una giornata di prove a Cremona, sul suo circuito di casa. Ottimo il “feeling” avuto con squadra e mezzo, in attesa di potere scendere nuovamente in pista per un’ulteriore sessione di test.

La presenza di una “lady” nel campionato della Fast Lane Promotion non è comunque una novità. Tre anni fa a mettersi in evidenza proprio con una vettura gestita dall’Oregon Team fu Alessandra Brena, la quale si aggiudicò il titolo della Clio Cup Press League, la serie di Renault Italia inserita negli stessi weekend del monomarca tricolore.

La scorsa stagione è invece toccato a Gabriella Pedroni. Quindi, andando ancora più indietro nel tempo, negli ultimi due lustri a fare bene nella Clio Cup Italia sono state la svizzera Luana Krattiger (migliore esordiente nel 2013), la colombiana Manuela Vasquéz e Laura Pasquali, figlia dell’esperto Daniele, quest’ultimo due anni fa vincitore del titolo Gentleman.