07 Novembre 2018

Finale Internazionale: Jelmini e Danetti sul podio

<it></it>

L’ultimo appuntamento della Clio Cup Italia 2018 si è disputato lo scorso weekend sul circuito francese del Paul Ricard, nel contesto della Finale Internazionale che ha visto al via tutti i protagonisti delle serie Central Europe, China, Francia, Italia, Spagna e Uk. Un appuntamento riproposto a distanza di quattro anni, dopo aver fatto tappa nel 2014 sul tracciato del Motorland Aragón.

A mettersi in evidenza in questa edizione della Finale Internazionale sono stati anche gli italiani. Cominciando da Felice Jelmini, che dopo avere conquistato il titolo Junior ed il secondo posto assoluto nel monomarca tricolore, si è reso autore di una gara straordinaria che lo ha visto concludere sesto dopo avere ottenuto il nono migliore responso in qualifica su un totale di 38 vetture al via. Il pilota del team Composit Motorsport ha centrato anche il secondo posto tra gli Junior, chiudendo nella propria classe alle spalle del vincitore assoluto Jack Young.

Un gran risultato anche per Matteo Poloni, che è riuscito con una delle vetture schierate della Essecorse ad inserirsi nella “top 10”. Più indietro, ma autore di una condotta tutta in crescendo, anche Filippo Distrutti (NextOneMotorsport), che alla pari dei suoi connazionali era alla sua prima esperienza sul tracciato transalpino ed il quale ha centrato il 21° piazzamento finale.

Due posizioni dietro si è classificato Massimiliano Danetti, che dopo avere conquistato con la MC Motortecnica il titolo Gentlemen della Clio Cup Italia, ha messo a segno un ottimo terzo posto di classe finendo proprio davanti a Daniele Pasquali, al via con un’altra RS 1.6 turbo della Essecorse.

Peccato per Luca Rangoni (Essecorse), costretto al ritiro. Così come per il campione 2018 della Clio Cup Italia, Simone Di Luca (Faro Racing), che non ha neppure potuto prendere il via.