04 Novembre 2018

Al Paul Ricard "bis" di Bostjan Avbelj che si impone anche in Gara 2

<it></it>

Con il titolo assoluto della Clio Cup Italia già matematicamente assegnato al termine di Gara 1 a Simone Di Luca (Faro Racing), a centrare il successo nell'ultima gara del conclusivo appuntamento della stagione che si è disputato sul circuito del Paul Ricard, è stato Bostjan Avbelj. Lo sloveno della Lema Racing, dopo essersi imposto sabato, ha conquistato così una doppietta, portando a tre il numero delle vittorie da lui ottenute negli ultimi due doppi round.

A chiudere secondo è stato Felice Jelmini. Per il portacolori della Composit Motorsport, che alla vigilia della trasferta francese era l'unico in grado di potere impensierire lo stesso Di Luca nella corsa verso il primato della classifica generale, si è trattato della definitiva consacrazione. Suo il titolo della classe Junior, mentre a Massimiliano Danetti (MC Motortecnica) è andato quello riservato ai Gentlemen. Successo anche per la Essecorse, che si è imposta nella classifica Team.

Ma tornando alla gara che si è svolta questa mattina, non è stata una partenza perfetta quella di Jelmini, che dalla pole è scivolato terzo, venendo sfilato sia da Abvbelj che Di Luca. Al termine del primo giro, alla fine del rettilineo del Mistral, anche Luca Rangoni è riuscito a superare il pilota del team Composit Motorsport, retrocesso così ulteriormente quarto. Alla seconda tornata Emiliano Perucca Orfei, campione 2018 della Clio Cup Press League e al via con la vettura di Renault Italia, dopo essere ottimamente risalito settimo. si è reso autore di un testacoda che gli è costato due posizioni. Nel frattempo Di Luca è riuscito ad infilare Avbelj, portandosi così al comando. Poi ancora un “numero” di Perucca Orfei, precipitato undicesimo. Avbelj ha intanto provato ad attaccare nuovamente Di Luca. Ciò ha consentito a Jelmini, Rangoni e Poloni di riagganciare i primi due. A 11' dalla fine, Avbelj è ritornato in testa. Poi l’attenzione si è nuovamente spostata su Perucca Orfei, in lotta per l’undicesima piazza con Ermes Della Pia (Melatini Racing), ma successivamente costretto al ritiro. Quindi il sorpasso di Jelmini su Di Luca. Nella lotta finale si è inserito anche Poloni, che ha superato Rangoni a un minuto dalla fine. A tempo ormai scaduto Rangoni si è riportato secondo, ma con la pista resa insidiosa da qualche goccia d'acqua, è scivolato definitivamente quinto. Per Di Luca ed il team Faro Racing, è arrivato così un terzo posto a coronamento di un anno straordinario. Immutata invece, sino al traguardo, la leadership di Avbelj.

E adesso i riflettori si spostano sulla Finale Internazionale, che vede al via i migliori piloti della Clio Cup Italia, Central Europe, China, Francia, Gran Bretagna e Spagna. Dalle ore 14.00 alle 14.30 sono in programma le qualifiche, mentre alle ore 16.30 prenderà il via la gara, sempre con il live streaming sul canale YouTube della Fast Lane Promotion (fastlanepromotion).


La classifica finale ufficiosa dopo 14 gare: 1. Simone Di Luca (Faro Racing) 223; 2. Felice Jelmini (Composit Motorsport) 193; 3. Bostjan Avbelj (Lema Racing) 182; 4. Matteo Poloni (Essecorse) 128; 5. Luca Rangoni (Essecorse) 117; 6. Massimiliano Danetti (MC Motortecnica) 83; 7. Filippo Distrutti (NextOneMotorsport) 73; 8. Lorenzo Vallarino (MC Motortecnica) 67; 9. Christian Mancinelli (Melatini Racing) 62; 10. Giacomo Trebbi (Explorer Motorsport) 47.