03 Giugno 2018

Christian Mancinelli e Felice Jelmini si dividono le vittorie a Vallelunga

<it></it>

Sono stati Christian Mancinelli e Felice Jelmini a dividersi le due vittorie nel terzo dei sette appuntamenti della Clio Cup Italia. Sul circuito romano di Vallelunga il monomarca riservato alle berline RS 1.6 turbo ha riservato diverse sorprese. Partendo dalla doppia delusione di Simone Di Luca, che sulla pista di casa aveva messo a segno sabato la pole al termine di entrambe le sessioni di qualifica e che alla fine ha potuto raccogliere con la vettura della Faro Racing solamente un miglior quarto posto.

In Gara 1 Di Luca ha fatto il passo, ma un contatto proprio con Jelmini (per questo successivamente escluso dalla classifica) lo ha spedito dritto nella ghiaia costringendolo al ritiro. Proprio in questo frangente a farsi largo è stato Mancinelli. Il giovane pilota della Melatini Racing, alla sua prima stagione nel monomarca Renault, ha così colto il suo primo successo, con la bandiera a scacchi esposta in regime di safety car. Dietro di lui un ottimo Bostjan Avbelj (Lema Racing), mentre Filippo Distrutti è ritornato su quel podio che gli mancava dallo scorso anno portando in alto i colori della NextOneMotorsport, chiudendo nell'ordine davanti a Giacomo Trebbi, alla sua seconda esperienza con Explorer Motorsport e al "duo" della Mc Motortecnica, Lorenzo Vallarino e Massimiliano Danetti.

Peccato invece per Cristian Cobellini, 17 anni, quarto nella prima sessione di qualifica con la Composit Motorsport e in evidenza durante tutta la prima parte del weekend. L'emiliano era saldamente terzo, ma è stato poi tamponato al Tornantino da Matteo Poloni (penalizzato di 25"), retrocedendo nono dopo un testacoda.

In Gara 2 Di Luca si è nuovamente portato in testa, ma questa volta Jelmini è stato più bravo ed è riuscito a passarlo dopo alcune tornate. Poi ancora un intervento della safety car ed il re-start che è stato dato a tre minuti dallo scadere del tempo. È stato allora che a causa di un contatto con Poloni il romano è finito in testacoda, recuperando e poi chiudendo quarto, conquistando comunque dei punti che gli hanno permesso di rimanere leader nella classifica. Davanti a lui Luca Rangoni è andato ad agguantare un ottimo secondo posto con la vettura della Essecorse. Ancora bene Avbelj, che ha terminato terzo.

Ottima la condotta sempre in Gara 1 di Stefano Cordara, il giornalista de La Gazzetta dello Sport e di Red-Live.it, autore di una rimonta che dal fondo gli ha permesso di chiudere decimo, centrando in questo modo il migliore risultato della stagione della Clio Cup Press League, il trofeo di Renault Italia riservato alla stampa. Bene in Gara 2 Gaetano Cesarano di Motori.it, particolarmente regolare e alla fine 17°

Il prossimo appuntamento della Clio Cup Italia si svolgerà tra poco meno di un mese a Monza, nel fine settimana del 30 giugno e 1 luglio.


La classifica dopo 6 gare: 1. Simone Di Luca (Faro Racing) 105; 2. Felice Jelmini (Composit Motorsport) 78; 3. Bostjan Avbelj (Lema Racing) 62; 4. Matteo Poloni (Essecorse) 60; 5. Christian Mancinelli (Melatini Racing) 52; 6. Guglielmo Pipolo (Essecorse) 38; 7. Filippo Distrutti (NextOneMotorsport) 37; 8. Andrea Mosca (Faro Racing) 32; 9. Massimiliano Danetti (MC Motortecnica) 25; 10. Giacomo Trebbi (Explorer Motorsport) 22.