30 Settembre 2017

Sandrucci vince la prima sfida di Imola ed ipoteca il titolo, Jelmini si laurea campione tra i Rookie

<en></en><fr></fr><es></es><de></de><pt></pt><ru></ru><ch></ch><it></it>

La prima sfida del conclusivo round di Imola della Clio Cup Italia è andata a Gustavo Sandrucci. Il pilota del team Melatini Racing si è imposto in Gara 1 dopo un acceso duello con il poleman Nicola Rinaldi, estendendo a 22 lunghezze (con un massimo di 25 punti ancora in palio) il proprio vantaggio nella classifica assoluta nei confronti proprio del pilota campano, terzo al traguardo con la vettura della Essecorse.

Secondo in extremis Felice Jelmini, protagonista di un arrivo al fotofinish con lo stesso Rinaldi. Il giovane pilota del team Composit Motorsport ha matematicamente conquistato, con una sola gara ancora da disputare, il titolo Rookie, confermandosi in generale tra i più veloci pur essendo alla sua prima stagione nel monomarca riservato alle RS 1.6 turbo.

Ancora una lotta estremamente emozionante e al tempo stesso all'insegna della correttezza, quella tra Sandrucci e Rinaldi, che si sono scambiati la posizione di testa per cinque volte. L'ultima quando Rinaldi è finito un poco largo alla variante del Tamburello, perdendo definitivamente il "treno" giusto e poi venendo superato sotto il traguardo anche da Jelmini, che è transitato davanti per appena due millesimi di secondo.

Protagonisti anche Berkay Besler (Essecorse) e la "wild card" Bostjan Avbelj (Lema Racing), nell'ordine quarto e quinto, seguiti dal rientrante "Due", grande protagonista a sua volta con la prima delle vetture schierate dall'Oregon Team.

Prova di forza quella di Emiliano Perucca Orfei, in lizza per la Clio Cup Press League e alla fine settimo. In evidenza già nelle qualifiche, il giornalista di Automoto.it ha ottenuto il sesto responso in qualifica su un totale di 20 vetture e poi ha lottato a lungo per conservare la stessa posizione con Matteo Poloni, anche lui al proprio rientro con la Composit Motorsport. Tra i due non sono mancate le "scintille", incluso un contatto innescato involontariamente proprio da Perucca Orfei a tre tornate dal termine, che ha finito per causare il ritiro di Poloni. A salire sulla vettura di Renault Italia in Gara 2 sarà Francesco Neri (Panoramauto.it), 13° nel secondo turno di prove ufficiali.

"Nicola (Rinaldi) è un avversario corretto. Mi diverto a lottare con lui. Ce le siamo sempre date non di santa ragione, ma all'insegna del rispetto delle regole. Per la vittoria in campionato non dico niente, perché sono molto scaramantico" - ha commentato Sandrucci sul podio.

Domani Gara 2, sempre della durata di 25', prenderà il via ancora alle ore 15 con il live streaming su renaultsportitalia.it e assegnerà il titolo assoluto della Clio Cup Italia 2017.



Il campionato (top 5): 1. Sandrucci 241 punti; 2. Rinaldi 219; 3. Jelmini 153; 4. Danetti 99; 5. D. Nardilli 94.