26 Agosto 2014

Al Mugello tornano a riaccendersi i motori nell'ALPS

<it></it><fr></fr><es></es><de></de><pt></pt><ru></ru><ch></ch><en></en>

Charles Leclerc è stato il più veloce al termine della prima delle due giornate dei test organizzati da Marzi Sport in programma sul circuito del Mugello, che hanno difatto riacceso i motori dopo la pausa estiva. Il monegasco, reduce dalle due vittorie ottenute a Monza lo scorso luglio e che attualmente occupa il secondo posto nella classifica della Formula Renault 2.0 ALPS, una volta di più si è confermato tra i protagonisti della serie targata Fast Lane Promotion. Una prova di forza, quella fornita dal pilota del team Fortec Motorsports, autore di 1’43”695 (di oltre mezzo secondo inferiore alla pole dello scorso anno) nella sessione del pomeriggio, anche nell’ottica del prossimo appuntamento in programma proprio sul tracciato toscano tra meno di due settimane.

Ma al Mugello chi ha fatto il passo è stato anche il croato Martin Kodric, compagno di squadra dello stesso Leclerc, che ha fatto segnare il secondo responso in assoluto di 1’44”519. Bene anche l’italiano della Cram Motorsport Alessio Rovera, il quale aveva svettato alla conclusione della mattinata realizzando 1’45”258, nella fattispecie seguito da Leclerc e dal romano Dario Capitanio (BVM Racing).

In evidenza anche l’austriaco Stefan Riener, anche lui con i colori della Cram Motorsport, che sul circuito brianzolo aveva ottenuto la sua prima pole e in Gara 1 aveva concluso terzo. Alle sue spalle il giovanissimo russo della JD Motorsport Matevos Isaakyan, terzo in campionato.

Ben 11 le squadre e 27 le monoposto che sono scese in pista nella giornata odierna, con GSK Grand Prix, Jenzer Motorsport, Koiranen GP, MGR (presente con Pietro Fittipaldi, nipote del due volte iridato di F.1 Emerson), Prema, Tech 1 Racing e TS Corse a completare uno schieramento “virtuale”.