08 Giugno 2014

Nyck de Vries prende tutto a Spa

<it></it><fr></fr><es></es><de></de><pt></pt><ru></ru><ch></ch><en></en>

Ancora Nyck de Vries, ancora un successo, in Gara 2, (il sesto di questa stagione) per l’olandese. A Spa, nel quarto appuntamento della Formula Renault 2.0 ALPS, il giovane pilota del team Koiranen GP ha preso tutto: pole e doppia vittoria, davanti al giovanissimo talento Matevos Isaakyan (JD Motorsport), due volte secondo; posizione che continua ad occupare anche nella classifica assoluta della serie riservata alle monoposto due litri, in cui de Vries è sempre leader incontrastato.

Se in Gara 1, sabato, il monegasco Charles Leclerc aveva completato il podio, a chiudere terzo oggi è stato un altro pilota del team Fortec Motorsports: l’inglese Ben Barnicoat. Dietro di lui lo stesso Leclerc e poi la “wild card” Raoul Owens, con i colori del Mark Burdett Motorsport, che era però trasparente ai fini della classifica. Il quinto posto virtuale è stato così conquistato da Dario Capitanio ancora a punti con la BVM Racing, alla bandiera a scacchi seguito nell’ordine da George Russell (Koiranen GP), Alessio Rovera (Cram Motorsport), Alex Bosak (Prema) e Akash Nandy (Tech 1 Racing), a confermare una grande varietà di nomi e squadre nei primi dieci, su 32 monoposto al via.

De Vries è stato ancora perfetto al semaforo verde, mentre Isaakyan non ha avuto un ottimo spunto, complice anche un problema di velocità sul dritto che ha lamentato per tutti i 12 giri completati. Il russo è tuttavia riuscito a mantenere la seconda posizione, per poi lasciarla a Barnicoat alla fine del rettilineo del Kemmel. La lotta tra i due è proseguita anche nelle tornate successive, con Isaakyan ritornato davanti, mentre Morris, Leclerc e Gachet seguivano tutti raccolti in pochissimi decimi. Al quinto passaggio Simon Gachet è retrocesso ottavo dopo avere commesso un errore e successivamente è stato protagonista di un contatto con Luke Chudleigh che è costato a entrambi il ritiro. A risalire sesto è stato pertanto Owens. A 4’ dallo scadere del tempo è stato Sebastien Morris a precipitare sul fondo. Ad avvantaggiarsene anche Capitanio, portatosi a ridosso della top-5. Per Isaakyan e Barnicoat, invece, niente da fare, con de Vries tranquillamente al comando fino all’arrivo.

“È andato tutto come da programma, - ha commentato de Vries - anche se questa volta sono stato avvantaggiato dalla lotta tra Isaakyan e Barnicoat ed ho potuto amministrare senza problemi”. L’appuntamento è adesso fra quattro settimane a Monza (5-6 luglio), per il quinto round della stagione.



Gara 1 (top 5): 1. Nyck de Vries NDL (Koiranen GP) 10 giri, 28’29”072; 2. Matevos Isaakyan RUS (JD Motorsport) 0”344; 3. Charles Leclerc MC (Fortec Motorsports) 1”637; 4. Luke Chudleigh CAN (Tech 1 Racing) 2”961; 5. Akash Nandy MAL (Tech 1 Racing) 4”349.

Gara 2 (top 5): 1. Nyck de Vries NDL (Koiranen GP) 12 giri, 28’06”739; 2. Matevos Isaakyan RUS (JD Motorsport) 12”450; 3. Ben Barnicoat (Fortec Motorsports) 19”438; 4. Charles Leclerc (Fortec Motorsports) 19”891; 5. Raoul Owens (Mark Burdett Motorsport) 22”353.

Campionato (top 10): 1. Nyck de Vries NDL (Koiranen GP) 180; 2. Matevos Isaakyan RUS (JD Motorsport) 104; 3. George Russell GBR (Koiranen GP) e Charles Leclerc MC (Fortec Motorsports) 77; 5. Simon Gachet FRA (Arta Engineering) 62; 6. Dario Capitanio ITA (BVM Racing) 33; 7. Alessio Rovera ITA (Cram Motorsport) 32; 8. Sebastien Morris GBR (Fortec Motorsports) 31; 9. Luke Chudleigh CAN (Tech 1 Racing) e Alex Bosak POL (Prema Powerteam) 28.