07 Giugno 2014

Nyck de Vries va ancora a segno

<it></it><fr></fr><es></es><de></de><pt></pt><ru></ru><ch></ch><en></en>

Sette podi su sette e quinto successo per Nyck de Vries nella Formula Renault 2.0 ALPS. A Spa, dopo avere messo a segno nella giornata di venerdì la sua terza pole position della stagione, l’olandese del team Koiranen GP è riuscito a tenere tutti dietro in Gara 1. Una gara che per lui non è stata quella che si potrebbe propriamente definire una “passeggiata”; complici due safety-car e la presenza costante nei suoi specchietti della sagoma della vettura di Matevos Isaakyan. Il giovanissimo russo della JD Motorsport, dopo avere centrato 15 giorni fa due vittorie in Austria, si è confermato ancora velocissimo e alla fine ha concluso secondo. Alle sue spalle il monegasco Charles Leclerc (Fortec Motorsports), proprio nella tornata conclusiva protagonista di un contatto con il francese della Arta Engineering, Simon Gachet, volato fuori mentre occupava la quarta posizione. Bene anche i due piloti della Tech 1 Racing, il canadese Luke Chudleigh ed il malese Akash Nandy, rispettivamente quarto e quinto.

Al pronti-via de Vries ha mantenuto la sua posizione, seguito da Isaakyan, Gachet e Leclerc. Ma un conmaletatto al termine del primo giro, che ha coinvolto Dario Capitanio e Raoul Owens (i quali partivano rispettivamente quinto e sesto) ha reso subito necessario l’intervento della safety-car. Quando la situazione è tornata alla normalità, Leclerc ha passato Gachet, risalendo terzo. A 7’ dal termine a ricompattare il gruppo è stato quindi un’altra neutralizzazione, questa volta per rimuovere la vettura di Pietro Fittipaldi, fermo lungo il rettilineo del Kemmel per un’uscita, dopo che il brasiliano della MGR Motorsport si era reso autore di una rimonta con cui era risalito dalla 21ª alla decima posizione. A tempo ormai scaduto la luce verde ha dato dunque il via ad una volta finale in cui de Vries è riuscito a difendersi dagli attacchi di Isaakyan, andando così a suggellare una vittoria meritata, con il russo che ha preceduto a sua volta Leclerc, mentre Gachet si è dovuto ritirare in seguito al contatto avuto con il monegasco.

“Ho fatto un’ottima partenza, ma la gara è stata abbastanza dura, con le due safety-car che hanno reso il risultato incerto fino all’ultimo”. - è stato il commento di de Vries.

In Gara 2, l’austriaco della Cram Motorsport, Stefan Riener, già penalizzato di 25” (così come Danyil Pronenko), sconterà dieci posizioni sulla griglia. Cinque quelle che dovrà pagare Capitanio, quattro l’australiano James Allen (Arta Engineering). Domani, la seconda delle due gare di 25’ più un giro scatterà alle ore 10.30, sempre con la diretta in web-streaming su www.renaultsportitalia.it.



Gara 1 (top 5): 1. Nyck de Vries NDL (Koiranen GP) 10 giri, 28’29”072; 2. Matevos Isaakyan RUS (JD Motorsport) 0”344; 3. Charles Leclerc MC (Fortec Motorsports) 1”637; 4. Luke Chudleigh CAN (Tech 1 Racing) 2”961; 5. Akash Nandy MAL (Tech 1 Racing) 4”349.

Campionato (top 10): 1. Nyck de Vries NDL (Koiranen GP) 155; 2. Matevos Isaakyan RUS (JD Motorsport) 86; 3. George Russell GBR (Koiranen GP) 69; 4. Charles Leclerc MC (Fortec Motorsports) 65; 5. Simon Gachet FRA (Arta Engineering) 62; 6. Sebastien Morris GBR (Fortec Motorsports) 31; 7. Luke Chudleigh CAN (Tech 1 Racing) 28; 8. Alessio Rovera ITA (Cram Motorsport) 26; 9. Alex Bosak e Andrew Tang SIN (Prema Powerteam) 24.